08/11/14

UFAG #224: "SMARTCOMIX"

Copertina di Roberto De Angelis per il #1 dell'antologico "SmartcoMIX"

La fiera lucchese si è conclusa da nemmeno una settimana, e forse è per questo che ancora non si sono visti molti articoli sulle novità presentate. Penso che questa lacuna sarà colmata nei prossimi giorni, e mi auguro di leggere diversi pezzi che analizzano il progetto SmartComiX di Fabio Celoni, perché a mio modesto avviso si tratta di una bellissima idea, oltre che di uno dei pochi tentativi di avvicinare il fumetto alle nuove tecnologie, cercando al contempo di incuriosire nuovi lettori. Si tratta di 5 albi stampati in basse tirature di dimensioni tascabili (13x18 cm), nei quali ogni pagina ospita una singola vignetta, in modo tale da essere perfettamente fruibili anche attraverso uno smartphone, ed infatti è proprio questa la vera novità, i fumetti sono stati pensati proprio, e da subito, per i nuovi dispositivi. Per maggiori dettagli rimando alla bella intervista concessa dallo stesso Celoni a Lo Spazio Bianco (qui), in cui l'ideatore del progetto spiega presupposti e obiettivi della sua idea; mi piace sottolineare soprattutto l'ultima parte dell'intervista, quella dove Celoni si augura che, un domani, gli SmartComiX cartacei saranno distribuiti "nei luoghi della vita di tutti i giorni", un pensiero che condivido pienamente ma che a tanti appassionati forse non suona bene, perché preferiscono rimanere circoscritti nelle loro piccole tribù.

Venendo ai fumetti in sé, devo dire che la qualità è piuttosto alta, e del resto non avrebbe potuto essere altrimenti, perché Celoni è riuscito a mettere insieme un vero e proprio "dream team" di autori italiani, tutti affermati professionisti e fra i quali spiccano anche alcuni fuoriclasse, ma che nonostante questo non si sono tirati indietro e, anzi, hanno dato il massimo per un progetto che, fondamentale ricordarlo, è totalmente autofinanziato. Personalmente, ho gradito tutte le storie presentate, che spaziano dalla fantascienza all'horror al mystery, e mi sono piaciuti in modo particolare il volumetto Basta latrine! interamente realizzato da Luca Enoch (una satira sulla religione che colpisce nel segno e che lascia al palo molti dei fumetti umoristici su Gesù, che ora vanno tanto di moda...), il racconto Vengono con la pioggia (sceneggiato dallo stesso Celoni per i disegni di Roberto De Angelis) e il primo episodio di Women's War (sceneggiatura sempre di Celoni e Adriana Coppe, disegni dei fratelli Cestaro e di Marco Turini), entrambi con atmosfere straordinarie.
Un esperimento importante a cui auguro grande successo, che fra i molti meriti ha anche quello di rinfrescare la tradizione degli antichi fumetti a striscia e di provare a recuperare quella dimensione squisitamente popolare che, negli ultimi tempi, il fumetto sembra avere un po' perso; anche il limite imposto dal formato credo che per gli autori possa essere una grande opportunità di sperimentare nuove soluzioni narrative. 

Le versioni cartacee degli SmartComiX, vendute a Lucca al costo di 5€ cadauna, dovrebbero essere in via di esaurimento, ma vi rimando alla pagina Facebook del progetto per maggiori dettagli; l'applicazione è invece disponibile gratuitamente per smartphone Apple e Android, e ogni fumetto può essere acquistato al costo di 0,99€. Purtroppo io non ho potuto vederli in formato digitale perché il mio telefono ha un sistema operativo troppo vecchio, ma sono sicuro che l'effetto sarà altrettanto piacevole.

Voto: 8

Alessio Bilotta


Lola Airaghi per "Rose and the Demon #1"

Luca Enoch per "Basta latrine!"


Nessun commento: