16/07/14

UFAG #142: "LONGSHOT COMICS"


Volendo semplificare in maniera brutale, si potrebbe dire che la narrativa a fumetti si distingue dalla narrativa tradizionale perché, praticamente, tutte le parti di testo non riservate ai dialoghi sono rese attraverso i disegni. Ma cosa succede quando in un fumetto spariscono anche tutti i disegni, i personaggi sono dei puntini microscopici e rimangono soltanto i dialoghi? Succede che abbiamo il fumetto del giorno, un lavoro decisamente sperimentale del canadese Shane Simmons, che è anche una delle cose più divertenti e profonde che vi capiterà di leggere. Si tratta di una saga famigliare che abbraccia oltre 80 anni di storia britannica, quelli che vanno dalla seconda metà del 1800 fino a dopo la conclusione della seconda guerra mondiale, con al centro il protagonista Roland Gethers, uomo ignorante, gretto e affatto brillante, che sopravvive a ben tre guerre senza forse capire mai davvero cosa stia succedendo intorno a lui. La cosa straordinaria, come ho già accennato, è che tutti i personaggi non sono altro che puntini, inseriti in vignette minuscole regolarmente distribuite in 10 righe ed 8 colonne per pagina (...80 mini vignette a pagina!), e completamente indistinguibili l'uno dall'altro. Eppure, nonostante queste premesse che potrebbero far pensare ad un totale caos narrativo, la storia si segue molto bene, non se ne perde mai il filo e, anzi, ci si appassiona subito a queste vicende amare e ridicole allo stesso tempo. Simmons, tra l'altro, non utilizza nemmeno didascalie, e tutti i dialoghi, considerando il ridottissimo spazio a disposizione, sono estremamente sintetici: ogni sequenza di vignette è introdotta da un titolo, e chiaramente l'impostazione è quella fissa del teatro, cioè un piccolo palcoscenico senza scenografie nel quale i protagonisti recitano le loro misere vite. Questa invenzione grafica estrema meriterebbe già da sola elogi sperticati all'autore, ma l'intelligenza dei dialoghi, riuscito connubio di umorismo e mestizia, fa sì che questo fumetto rientri nel ristretto novero dei capolavori moderni. 
Alessio Bilotta

LONGSHOT COMICS
La lunga e inutile vita di Roland Gethers
ProGlo Edizioni | 56 pagg. b/n | 4,9 €

Storia e disegni di
Shane Simmons

Reperibilità:
uscito nel 2008, si può richiedere in fumetteria
oppure direttamente all'editore (qui);
esiste anche un secondo volume

Voto: 9+


Per saperne di più:

Nessun commento: