18/05/14

UN WEBCOMIC A SETTIMANA? OGGI "THE PERRY BIBLE FELLOWSHIP"


Si comincia a fare qualcosa che ci piace, che ci appassiona, ci diverte. Lo si fa con leggerezza, con incurante passione. Non è nemmeno stancante, al contrario: è stancante non farlo. Prendiamo uno studente, un giovante artista con un gran talento nel disegno. Ha un umorismo tagliente e un'intelligenza brillante. Legge fumetti, ed aun certo punto comincia a disegnare le sue proprie strisce. I suoi amici le leggono e ridono. I suoi insegnanti le leggono e ridono. I lettori del giornale della scuola le leggono e ridono. Ci vuol poco ad immaginare un crescendo di ammirazione: nel giusto ambiente, il talento ti crea una professione. Il tuo gioco di gioventù diventa una passione.
E forse una schiavitù.

Nicholas Gurewitch (attenti alle consonanti quando lo dite a voce alta) comincia The Perry Bible Fellowship mentre studia cinema alla Syracuse University.Poco tempo dopo il fumetto è sulla pagina dei fumetti dell'edizione domenicale di 21 quotidiani (ed intendo roba tipo The Guardian, non Il Gazzettino del Molise). Nel 2006 apre un sito minimalista che raccoglie tutte le strisce pubblicate, e che per diversi anni rimane ai primi posti tra gli webcomic più visitati. Nel corso degli anni The PBF vince due Ignatz Award, otto Web Cartoonist's Choice Award, un Harvey Award e, attenzione, un Eisner Award per una pregiata raccolta delle strisce in forma di libro.
Poi, ad un certo punto, Gurewitch si scoccia. Non c'ha più voglia. Non si diverte più. Sente che quella che era una passione ora è diventata una schiavitù. Quello che una volta era il naturale sbocciare di un pensiero o di una battutaccia ora è soltanto l'ennesima scadenza da realizzare, disegnare, inchiostrare, faxare. Un lavoro, niente di più. Come lui stesso dichiara: "I feel I owe it to myself and the Perry Bible Fellowship not to turn a joyful diversion into a long career."
The PBF sparisce dai giornali e si trasferisce a titolo esclusivo sul web, con aggiornamenti assolutamente aperiodici e imprevedibili (dal 2008 ha uplodato in tutto circa una quindicina di strisce). L'archivio delle strisce è ancora lì, intatto nella sua freschezza. Leggetele, divertitevi. Se poi scoprite che The PBF vi piace da impazzire e volete essere tra i primi a sapere che una nuova striscia è stata pubblicata, basta che versiate 100 dollari sul conto Paypal di Nicholas: egli si premurerà di telefonarvi personalmente per informarvi dell'avvenuta pubblicazione (pare non voglia chiamare fuori dagli USA, però).

Heike

Risorse web:
- The Perry Bible Fellowship (anche il feed, così non state ad aspettare la telefonata)
- Il sito di Gurewitch, con gli altri suoi lavori (anche alcune tavole commissionate dalla Marvel, per dire, mica ciccioli)
- Il gruppo Facebook di The PBF (tenuto dall'autore, mi pare di capire)
- I bei volumi pubblicati dalla Dark Horse
- Una interessante intervista all'autore da parte dei 10ZenMonkeys

Nessun commento: