16/10/12

AI CONFINI DELLA REALTÀ

Spesso mi capita di leggere su Facebook commenti inspiegabilmente entusiasti a disegni che starebbero meglio al posto delle prugne sulla confezione del celebre confetto purgativo.
Oggi ci ho provato anch'io, e ho pubblicato questo:

Ecco un'istantanea della conversazione:

Stupiti? Non dovete esserlo, perché Batman e la conversazione sono inventati, ma i commenti sono assolutamente verosimili. E li trovate anche a disegni peggiori del mio. 

Alessio Bilotta

2 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

E'il Batman di Bob Kane originale del 1939 con tutto il suo retroterra pulp ( i guantoni che sono una allegorìa delle pistole con cui il vigilante freddava gli avversari ), ma anche la sua versione post moderna ( un bimbo traumatizzato che non cresce oltre il desiderio di spaventare il prossimo ). Bravo. Potresti essere lo Andi Watson italiano. O un Vincino prestato al fumetto mainstream.

Anonimo ha detto...

Lei sì che se ne intende, Signor Crepascolo.
Sono lusingato.

Alessio